Petizioni


Fermiamo la nuova estinzione di massa!

 

Abbiamo appena saputo che le vaquita — le tenerissime “mini-balene” che vivono a largo delle coste del Messico — probabilmente non sopravviveranno. Abbiamo lottato per salvarle, ma ora ne sono rimaste solo 12, rispetto alle 30 di un anno fa.

E non sono solo le vaquita a sprofondare nell’oblio. È in corso una nuova estinzione di massa e la causa siamo quasi del tutto noi umani. Negli ultimi 50 anni sono scomparsi quasi due terzi di tutti gli animali selvatici!

Per gli scienziati c’è una soluzione: proteggere metà del pianeta, lasciando che la natura stessa si riprenda e si rigeneri — ma i nostri governi sono bloccati perché questa crisi, e la sua soluzione, “non sono tra le priorità dell’opinione pubblica”.

Abbiamo però uno spiraglio di speranza: in QUESTO MOMENTO in Canada è in corso un vertice chiave sulla natura, in cui i governi di tutto il mondo definiranno le misure di difesa dell’ambiente per i prossimi 30 anni! Firma la campagna globale per proteggere il 50% del Pianeta — Avaaz porterà il nostro messaggio al vertice e racconterà la storia che i nostri leader devono ascoltare.

 

FIRMA QUESTA PETIZIONE

_________________________________

Donald Trump ha appena modificato una legge — DI NUOVO — per permettere ai cacciatori americani di portarsi a casa come trofei i pezzi degli elefanti uccisi!

Ci aveva già provato, ma dopo l’enorme reazione popolare — e una petizione di Avaaz con 2 milioni di firme — aveva dovuto mettere “in attesa” questo piano terrificante.

Ora, passato qualche mese, sta cercando di farlo passare di nascosto.

E noi non possiamo permetterglielo. Persino qualcuno nella destra repubblicana gli sta dando torto: rilanciamo subito questa mega-petizione e contatteremo i membri del partito di Trump per fargli arrivare il nostro messaggio. Firma ora con un solo click:

Fermiamo il terrificante piano di Trump e salviamo gli elefanti!

 

Al Presidente Trump, all’Agenzia per la Pesca e la Fauna Selvatica degli Stati Uniti, e a tutte le autorità per la protezione degli animali nel mondo:
Gli elefanti rischiano l’estinzione e togliere loro ulteriori protezioni è semplicemente assurdo. La caccia ai trofei ne incoraggia il massacro, aumenta la domanda delle parti dei loro corpi, e crea un mercato parallelo che rende più difficile combattere il bracconaggio per l’avorio. La proposta di valutare caso per caso è arbitraria e non sufficiente a proteggere questa specie meravigliosa. Vi chiediamo di aprire un dibattito pubblico e di fare tutto il possibile per proibire ogni importazione di parti di elefanti come trofei di caccia negli USA.

Fermiamo il terrificante piano di Trump e salviamo gli elefanti!

Messo alle strette, Trump stesso aveva definito questa idea “uno spettacolo horror”. Ma ora che l’attenzione è su altre questioni, sta cercando di nuovo di legalizzare l’ingresso negli USA dei “souvenir” che i cacciatori come suo figlio strappano dagli elefanti dopo averli uccisi, come se i bracconieri non fossero già una minaccia sufficiente per la sopravvivenza di questi meravigliosi animali.

I funzionari USA hanno detto che applicheranno il divieto sull’importazione dei trofei “caso per caso”, ma secondo gli esperti è impossibile fermare il bracconaggio se ricchi americani continuano a pagare per andare a sparare agli elefanti. L’unico modo di salvare gli elefanti dall’estinzione è smettere di ucciderli.

L’opinione pubblica ha già fermato Trump su questo tema. Possiamo riuscirci di nuovo. Inviamo un’enorme petizione al governo USA per fermare questo piano terrificante e lavoriamo con gli alleati di Trump per farci ascoltare e vincere questa battaglia. Firma ora con un solo click e condividi con tutti!

Fermiamo il terrificante piano di Trump e salviamo gli elefanti!

______________________________________________________

Mettiamo fine all’assurda sofferenza della carne

56 MILIARDI di animali vivono stipati in gabbie sporche e senza aria per poi venire macellati, ogni anno, per la nostra dipendenza dalla carne.

È un vero orrore e ci vorranno anni per chiudere gli allevamenti intensivi, ma c’è una cosa che possiamo fare tutti da subito, per accelerarne la fine: mangiare meno carne.

Avaaz è un movimento globale di 46 milioni di persone. Se tutti noi, includendo anche chi è già vegetariano o vegano, ci impegniamo pubblicamente a un giorno a settimana senza carne, e poi invitiamo a fare lo stesso amici, colleghi, aziende e personaggi famosi, possiamo farlo diventare il più grande impegno collettivo di sempre!

Mandiamo un segnale chiaro: i giorni degli allevamenti intensivi sono contati. Diamo inizio al cambiamento per mettere fine a questa crudeltà.

Ci sto, ridurrò il consumo di carne!
Sono già vegetariano/vegano, o ho già ridotto la carne!

________________________________________________________

Russia: sì alla più grande riserva marina del mondo!

Esiste un mare quasi completamente incontaminato sulla Terra. Una specie di paradiso dove enormi balene, pinguini e seppie misteriose nuotano anncora liberamente.

Un paradiso grande quanto Italia, Francia e Germania messe assieme che però rischiamo di perdere per sempre. I cacciatori  hanno già massacrato migliaia delle balene nel Mare di Ross, in Antartide, e ora enormi flotte per la pesca industriale stanno per invaderlo.

C’è un unica possibilità: che 24 Paesi trovino un accordo per trasformarlo nella più grande area marina protetta del mondo. E 23 sono già d’accordo. Ne manca 1 soltanto. Per ora.

La Russia.

E sembra incredibile ma abbiamo un’enorme possibilità per convincerli: un gruppo di esperti di oceani sta per incontrare i più importanti consiglieri di Putin e gli consegneranno direttamente il nostro appello! Aggiungi subito la tua firma:

https://secure.avaaz.org/it/protect_the_ross_sea_gl_reblast_loc/?bgwdlhb&v=76199&cl=9973276419

Per anni, l’Oceano Antartico è stato protetto dal suo isolamento. Ora però dopo aver svuotato gran parte dei nostri mari i grandi pescherecci industriali stanno puntando su questo oceano incontaminato.

La creazione di questo santuario marino salverebbe dalla devastazione della pesca intensiva 1 milione e 300mila chilometri quadrati di mare. Sarebbe un evento senza precedenti.

La nostra comunità ha già contribuito alla creazione di due enormi oasi marine e oggi sappiamo che anche in mare, come sulla terra, i parchi naturali possono rigenerare la vita se i governi si impegnano per farli rispettare.

E finalmente abbiamo l’occasione giusta. Dopo che si erano opposte per anni ora anche Cina e Nuova Zelanda sono a favore della tutela del Mare di Ross. Manca solo un Paese: lanciamo una campagna di massa per chiedere alla Russia di sostenere subito il progetto della più grande riserva marina del mondo. Firma anche tu e inoltra l’email a tutti:

https://secure.avaaz.org/it/protect_the_ross_sea_gl_reblast_loc/?bgwdlhb&v=76199&cl=9973276419

__________________________________

Non permettiamo ai cacciatori di stravolgere la L.R. FVG 20/12 a tutela degli animali

da Amici della Terra Udine-FVG
Firma la petizione
_____________________________

Mucche torturate e batteri letali: “no” a un altro #macellodegliorrori

Firma la petizione

_____________________________